Come trovarsi preparati di fronte a radicali cambiamenti nel mercato?

Il cambiamento dirompente, come già analizzato in un precedente post, è qualcosa che può apportare delle implicazioni di vaste dimensioni per le economie, i settori industriali e le società, ribaltando totalmente il modo di vivere. Questi cambiamenti vengono divisi in due grandi categorie: top-down e bottom-up.

Nei cambiamenti top-down si parte da un servizio o un bene rivolto alla fascia alta della popolazione salvo poi, all’appassimento dei prezzi, rendersi disponibile per tutti. A titolo esemplificativo: Tesla, l’auto completamente elettrica, un lusso che in breve tempo diventerà per tutti (FCA ha dichiarato stop ai motori diesel nel 2022). Nel caso invece dei cambiamenti bottom-up si considera soprattutto il c.d.  “mass market”, che decreterà il successo del servizio, per poi implementarlo e migliorarlo; in questo caso farei l’esempio di WhatsApp e della dirompente svolta impressa nel modo di comunicare.

La domanda che ci dobbiamo dunque fare è la seguente: quali saranno i prossimi cambiamenti dirompenti e quali effetti avranno sui mercati, sull’economia e sui nostri modi di vivere? Alcuni dei principali gestori hanno a disposizione dei veri e propri team che analizzano le nuove tendenze per direzionare meglio le proprie scelte e non trovarsi spiazzati da variazioni dirompenti; un cambiamento, se non previsto, da possibile opportunità potrebbe diventare un pericolo, tanto da spazzare via dal mercato aziende o interi settori di business. Il mondo corre veloce e i mutamenti sono sempre più rapidi e imprevisti, per far sì che gli stessi rappresentino un’opportunità e non un rischio dobbiamo avere, in un modo che ragiona sempre a breve termine, una visione di lungo termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *