Alcune riflessioni sulla distribuzione mondiale dei redditi

Si parla spesso in politica di redistribuzione dei redditi tra classi sociali attraverso lo strumento fiscale, ma al contempo si parla troppo poco di un’altra forma di redistribuzione della ricchezza. Tale forma, che riguarda tutti noi, indipendentemente dalla classe sociale.

Nel momento in cui, spinti dall’ansia legata all’aumento della volatilità, ci affrettiamo a disinvestire in attesa di tempi migliori, dall’altra parte del mondo c’è qualcuno che contemporaneamente compra quelle quote; è dunque in quel momento che avviene una redistribuzione di ricchezza a livello globale tra chi conosce i meccanismi dei mercati finanziari e chi, preso dall’agitazione, si affretta a vendere quando invece bisognerebbe comprare.

Reddito in Europa e Medio Oriente

Va segnalato come la disuguaglianza di reddito vari molto tra paesi, e in generale, essa risulti più bassa in Europa e più alta in Medio Oriente: gli Stati del “vecchio continente” hanno in effetti riscontrato un maggior successo nel contenere l’aumento di questo disequilibrio, anche grazie ad un contesto politico e istituzionale più favorevole ai gruppi della popolazione economicamente più svantaggiati.

Ma se tanto mi dà tanto, l’Italia, essendo oggi al 69° posto al mondo per cultura finanziaria, rischia di dilapidare velocemente la sua importante ricchezza, a discapito dell’intero paese e a favore degli speculatori di tutto il mondo. In questo senso i dati non offrono conforto, le ultime rilevazioni inerenti ai disinvestimenti dai fondi azionari tra ottobre e dicembre 2018 certificano nuovamente come gli italiani vivano uno stato quasi di angoscia rispetto alla volatilità, dando luogo appunto a gravi errori strategici. Se non si è in grado di gestire questi momenti in via autonoma, diventa allora fondamentale affidarsi ad un consulente che, forte di una visione più distaccata e neutrale, sia in grado di aiutarvi; agendo altrimenti continueremmo infatti a erodere i nostri risparmi lasciandoli sui conti, o ridistribuendo la ricchezza in tutto il modo con inevitabile impoverimento dell’intero nostro paese.

distribuzione mondiale reddito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *