Ciò che non può mancare nella pianificazione: i megatrend

I primi sei mesi dell’anno hanno visto distinguersi sul mercato i Megatrend, anche con rendimenti in molti casi a due cifre, e in alcuni casi addirittura nella seconda decina. Ma cosa sono nello specifico i Megatrend?

Possiamo definire i Megatrend delle forze di cambiamento sociale, demografico, ambientale e tecnologico che cambieranno drasticamente il mondo che conosciamo da qui ai prossimi 15/20 anni, e che evolvono in maniera indipendente rispetto al ciclo economico (caratteristica unica e importantissima per la nostra asset allocation).

Ci sono infatti situazioni che si evolvono in un breve periodo, tipicamente le mode, ci sono i microtrend, che hanno impatto diretto sui consumatori (esempio i social), ci sono i trend che sono più specifici e che rappresentano parte dei Megatrend, ed infine ci sono appunto i Megatrend, che delineano il loro sviluppo in un orizzonte temporale più lungo ma il cui impatto è estremamente certo è più elevato.

Pensiamo ad esempio alle smart city e le nuove infrastrutture intelligenti, le nuove tecnologie come cloud e big data, il mondo virtuale, le reti di connessioni e interscambio di ultima generazione, la robotica, la cura e la prevenzione nella sanità, l’automazione industriale “green”, la produzione e gestione di energia pulita. Sono tutti movimenti anticipatori sotterranei che con il tempo pervaderanno la vita di tutti noi, cambiando le nostre abitudini e il nostro ambiente. In un mondo che cresce sempre più lentamente, i Megatrend sono un elemento fondamentale per la propria asset allocation; ovviamente il consiglio è come sempre di procedere con gradualità tramite un PAC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *