Qualche riflessione sul tema “caldo”​ degli ultimi giorni

Alla luce dei recenti avvenimenti improntati alla lotta contro il riscaldamento globale, credo che occorra a questo punto analizzare alcuni fattori fondamentali.

In primo luogo, evidenzierei il fatto che la sfida dei prossimi anni appare ormai inevitabilmente legata a doppio filo al fatto che la popolazione mondiale è destinata ad aumentare a ritmi mai visti prima, e ciò comporterà come conseguenza sia un aumento della produzione di energia, che, ovviamente, un incremento dell’inquinamento.

I suddetti fattori spingono per forza di cose ad una presa di coscienza da parte di tutti i soggetti del mercato, ed in particolar modo i settori della Scienza e della Tecnologia risulteranno strategici per combattere l’inevitabile riscaldamento globale. Vi sottolineo inevitabile perché pur riuscendo ad attivarci in maniera piena rispetto ai principi enunciati negli accordi di Parigi “inevitabilmente”, appunto, la temperatura aumenterà; la vera sfida sarà quindi quella di contenerla ad un livello sostenibile per il pianeta e per chi ci vive.

La mia visione, come quella di molti, non è certo rosea ed anzi, ritengo che un cambio di passo sul tema ambiente sia ad oggi improcrastinabile. In quest’ottica, riflettiamo sul fatto che quando scegliamo un investimento sostenibile, decidiamo anche di dedicare delle risorse allo sviluppo delle tecnologie che permetteranno tutto questo.

Rimango a Vs. disposizione tramite i miei canali social o il mio sito web www.marcominotti.it per eventuali approfondimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *