Previsioni economiche di inizio anno

Le previsioni economiche di questo inverno 2020 indicano che l’economia europea è destinata a restare su un percorso di crescita costante e moderata; la zona euro sembra aver registrato il periodo di crescita duratura più lungo dall’introduzione dell’euro nel 1999.

Benché il contesto generale rimanga problematico, la costante creazione di posti di lavoro e una combinazione di politiche favorevoli dovrebbero aiutare l’economia europea a rimanere su questi binari, e non solo, secondo le previsioni gli investimenti pubblici, soprattutto nelle infrastrutture digitali e del settore dei trasporti, aumenteranno in modo significativo in diversi Stati membri. Al contempo, le Banche Centrali non hanno ancora tolto il piede dall’acceleratore.

Per quanto riguarda l’azionario, la stagione dei risultati è iniziata in modo costruttivo, con un trend di revisioni al ribasso sugli utili che si sono stabilizzati in tutto il mondo all’inizio del 2020.
Gli analisti prevedono, inoltre, una nuova accelerazione degli utili che quest’anno dovrebbero aumentare dell’8,3%. In definitiva, i mercati finanziari nel 2020 dovrebbero quindi continuare a crescere, salve imprevedibili gravi crisi finanziarie sistemiche o di politica internazionale.

Infine, l’indice che misura la volatilità, ovvero il costo della protezione contro eventuali svendite improvvise, si attesta a 15.0, un livello nettamente più basso rispetto alla media di lungo periodo pari a 19.1. Questi dati rivelano che gli investitori, oltre ad attendersi un elevato incremento degli utili, ma non sentono nemmeno un eccessivo bisogno di proteggersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *