Strategie di investimento: in Europa la parola chiave è ‘green’

Dove investire nel prossimo decennio e quali strategie di investimento saranno fondamentali per i nostri portafogli? Dall’Europa la risposta è ‘’green’’.

I nuovi passi dell’Europa in termini di riduzione dell’emissione dei gas serra danno una percezione chiara di dove si debba investire nel prossimo decennio. Il nuovo Budget dell’Ue pari a 1.074 miliardi di euro in sei anni e i 750 miliardi di euro in 3 anni del Next Generation EU dovranno essere investiti per almeno il 30% in iniziative per il clima e dovranno essere conformi al Green Deal europeo. Insomma, un piano faraonico che mira in maniera inequivocabile a ridurre i gas serra del 55% rispetto ai valori del 1990 (il vecchio piano UE poneva il target al 40%).

Il progetto porterebbe la regione ad essere ad emissioni zero entro il 2050 con un flusso di investimenti pari a circa 7.000 miliardi di euro di investimenti “verdi” entro quella data. Gli ambiti che saranno strategici in questo piano saranno i trasporti, l’edilizia e l’utilizzo delle energie rinnovabili. In particolare, per il settore trasporti è partito un piano di incentivi da parte della maggior parte dei paesi europei per agevolare l’acquisto di auto elettriche e rendere i prezzi in linea con l’acquisto di un’auto benzina o diesel con riduzioni che arrivano fino a circa il 40%. Per quanto riguarda l’edilizia, l’European Green Deal ha riservato circa 370 miliardi alle ristrutturazioni edilizie (circa il 70% degli edifici ha infatti più di 20 anni) mentre i nuovi edifici all’interno dell’Ue dovranno essere ad emissione zero a partire dal 2021.Infine, relativamente alle energie rinnovabili la strada è ancora lunga considerando che il loro utilizzo dovrà aumentare all’85% entro il 2050 partendo dall’attuale 20%.

Il percorso appare chiaro e la sostenibilità è un valore fondamentale anche in termini di investimento. Per questo ritengo fondamentale avere all’interno dei nostri portafogli delle strategie di investimento che mirino ad intercettare questo importantissimo trend di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *