Ripresa globale alle porte…teniamoci pronti!

I segni di ripresa sono ormai evidenti, ne sono la prova alcuni titoli legati al mondo delle vacanze e l’impennata dei fondi azionari nell’ultimo trimestre.

Si è chiuso il trimestre più positivo per i flussi sui fondi azionari degli ultimi 20 anni: ma tutto questo entusiasmo è giustificato?
Come sempre, si arriva tardi rispetto alle grandi opportunità della prima parte del 2020 (per intenderci fine marzo 2020) ma sicuramente gli asset azionari rappresentano ancora una scelta molto interessante, soprattutto per quanto attiene quei settori più tradizionali che hanno corso meno nel 2020 e che alla luce della attuale rotazione ciclica si stanno comportando meglio.
Stiamo parlano di titoli legati ad un’economia più tradizionale rispetto ai megatrend, ad esempio titoli legati all’industria più classica o il settore dell’automotive.
In tutto questo dobbiamo inoltre considerare la crisi dell’obbligazionario legata al rialzo dei tassi americano e alle fiammate di inflazione.
Insomma, è ragionevole utilizzare una buona diversificazione azionaria che permetta di cogliere le molte opportunità della ripresa globale…vaccini permettendo!
A riprova che la ripresa globale è alle porte, sono i balzi dell’ultima settimana di alcuni titoli legati al mondo delle vacanze ed in particolare il mondo delle crociere. Il mercato crede quindi in una ripresa più rapida di quanto immaginiamo.
In conclusione, ritengo che sia ragionevole considerare l’azionario come asset da preferire in affiancamento fondi Income e obbligazionari (meglio Asia), capaci di stabilizzare il portafoglio e cogliere delle buone opportunità nel medio lungo termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *