Obbligazioni: rischio o opportunità?

Il mercato obbligazionario, dopo un periodo di contrazione, torna ad essere un’opportunità interessante ai fini della diversificazione del proprio portafoglio.

Il mercato obbligazionario rappresenta da sempre il porto sicuro per gli investitori italiani.
In realtà, ad inizio anno, a causa di una serie di concause, questo mercato aveva subìto un forte riprezzamento. Quindi, da qui in avanti, questo mercato sarà caratterizzato da opportunità o sarebbe meglio starne fuori?
Sicuramente le obbligazioni in un periodo di tempo congruo (5 anni) rappresentano una vera e propria sicurezza in termini di preservazione del capitale.
Va anche considerato che, oggi, gli investitori obbligazionari devono fronteggiare una volatilità maggiore rispetto al normale e questo, in termini generali, rappresenta una vera e propria opportunità di entrata. Non è calcolabile quanto la volatilità continui ad incidere nel breve termine a fronte delle varie criticità presenti, ma l’idea di cominciare a programmare dei versamenti aggiuntivi con entrata graduale nei prossimi 6-8 mesi rappresenta un’ottima opportunità per andare a mediare sui prezzi con uno stile quasi azionario.
È evidente che la mancanza di decorrelazione tra azioni e obbligazioni ha lasciato sconcertati gli investitori ma oggi dobbiamo investire in maniera razionale e scientifica nell’ottica del raggiungimento dei nostri obiettivi di medio lungo termine.
Le Banche centrali faranno di tutto per domare l’inflazione (rialzo dei tassi) che, onestamente, difficilmente rimarrà ai livelli attuali: questo sarà quindi un punto importante per la ripartenza dell’obbligazionario.
Fino a qualche mese fa, parlavamo di un mercato obbligazionario a rendimento zero mentre oggi cominciano ad essere presenti rendimenti interessanti e questo nell’ottica della diversificazione è un tema da considerare.
In conclusione, ritengo che in questo contesto particolarmente difficile, dove i ragionamenti di “pancia” possono fare brutti scherzi, si debba valutare una nuova diversificazione del proprio portafoglio al fine di cogliere le migliori opportunità sia lato azionario che obbligazionario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *