Stop a immobilismo, sì a ricerca e sviluppo

Non è facile stare sul mercato e alcune aziende commettono errori strategici enormi. Spesso, l’immobilismo del management rappresenta un vero dramma per molte aziende. Invertire la rotta si può: l’innovazione è la stella polare da seguire.

Un management che non è in grado di innovare in un periodo di grande innovazione tecnologia, una bassa diversificazione settoriale e una limitata attenzione per il comparto della ricerca e sviluppo possono contribuire a far capitolare un’azienda sana verso un dissesto finanziario.

E allora come dovrebbe comportarsi un’azienda in una fase come quella attuale?

Ricerca e sviluppo

Ci dovrebbe essere la massima attenzione verso la ricerca e lo sviluppo per capire al meglio l’evoluzione dei trend in corso al fine di cogliere le migliori opportunità.

Diversificazione

Oggi come sempre, una elevata diversificazione settoriale è importante per ridurre i rischi.

Management innovativo

L’innovazione deve essere il centro di attenzione del management.

Sostenibilità finanziaria

Far ricorso a strumenti ESG per un impatto concreto e migliorare la talent retention

In un contesto altamente dinamico e volatile non è semplice stare sul mercato e mantenere il proprio posizionamento. È necessario ripensare un management capace di innovare costantemente e investire su un settore nevralgico come la ricerca e sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *