Resoconto estivo per ripartire nel modo giusto

In questi ultimi giorni di vacanza ho meditato un po’ su quale potesse essere l’argomento del primo post di rientro, e lo spunto mi è arrivato considerando l’estrema volatilità che ha caratterizzato il mercato in queste settimane: guerra commerciale, crisi italiana, segnali recessivi in Germania/Usa, prospettive sugli interventi delle banche centrali, Brexit.

Insomma, sono state settimane intense!

La riflessione dovrebbe partire dall’analisi del soggetto – operatore economico, mi spiego: se siamo degli speculatori cerchiamo in breve tempo delle occasioni di guadagno, acquistiamo un titolo per ottenerne un vantaggio in breve termine. Se invece ci classifichiamo come risparmiatori, siamo persone che rinunciano ad utilizzare parte del proprio reddito senza accettare nessun rischio o pianificazione, e in questo caso le possibilità a nostra disposizione sarebbero poche, essenzialmente lasciare i soldi sul conto corrente pagando dazio all’inflazione che ci farà costantemente perdere denaro.

Se infine ci definiamo come investitori, rientriamo in quella categoria di soggetti che vogliono creare valore con il proprio denaro nel medio lungo termine tramite un’attenta pianificazione, capace di far rendere al meglio il proprio portafoglio.

Ciò premesso, se fossimo lo speculatore avremmo vissuto questo mese nella piena incertezza circa nostre prossime mosse, se fossimo un risparmiatore con i soldi sul conto avremo la garanzia di consolidare la nostra perdita, se fossimo un investitore avremo la consapevolezza e la tranquillità che la volatilità di un mese non intaccherà in alcun modo i nostri obbiettivi di medio lungo termine.

In definitiva, e ancora una volta, vivere da investitore i propri risparmi è il modo migliore per evitare errori e ottenere le migliori performance del proprio portafoglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *