Qualche consiglio che oggi più che mai trova conferma!

L’accelerazione registrata dalle borse negli ultimi 50 giorni conferma l’importanza di avere nel proprio portafoglio investimenti legati ai megatrend dei prossimi anni.

Un po’ di appetito al rischio sembra infatti essere tornato tra gli investitori: lo dimostrano gli andamenti in rialzo sui listini occidentali, gli acquisti che si sono visti in Asia e il primo declino del dollaro (che è diventato il re dei beni rifugio) dopo dieci rialzi consecutivi.

Chi non si è fatto cogliere dal panico di questa crisi sanitaria ed economica, ha infatti quasi totalmente recuperato lo storno di marzo, e per chi ha effettuato dei versamenti aggiuntivi è andata ancora meglio.

Potremmo così sintetizzare gli insegnamenti di questa crisi:

  1. I megatrend sono il futuro, ed è vitale averli in portafoglio. Essi infatti trasformano i mercati ed accelerano la selezione naturale tra le aziende, determinandone il successo o l’insuccesso.
  2. La diversificazione deve rappresentare un elemento chiave nella nostra pianificazione. L’obiettivo è far sì che le quote siano bilanciate in modo da ridurre il rischio complessivo del portafoglio stesso e massimizzare le possibili performance.
  3. Ricordarsi che quando le valutazioni scendono bisogna comprare, se non si compra al momento giusto, ossia quando i valori dell’azione sono a sconto, si corre il rischio di perdere un’importante occasione di guadagno.

In conclusione, se è vero che non possiamo pensare di prevedere il mercato, d’altro canto possiamo e dobbiamo concentrarci sulla nostra pianificazione finanziaria di medio lungo termine, cercando di cogliere le migliori opportunità nelle fasi di volatilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *